Come curare i capelli secchi e con doppie punte: consigli e prodotti naturali per rivitalizzare la tua chioma spenta

Ti sembra di avere una scopa di saggina al posto dei capelli? Niente panico, è un problema che affligge molte persone: una chioma spenta, opaca, capelli secchi e fragili che tendono a spezzarsi. Per non parlare dell’annosa questione delle doppie punte.

Come vedremo a breve, la secchezza dei capelli può avere cause genetiche o comportamentali: infatti, molte nostre abitudini e una cattiva gestione dei capelli possono peggiorare la situazione.

Come curare i capelli secchi e con doppie punte? Ci sono varie soluzioni a questo problema, prima tra tutte una corretta hair care routine con prodotti specifici, meglio se di origine naturale.

Scopriamo insieme come trasformare i tuoi capelli di paglia in una bella chioma morbida e fluente, con i consigli di Officina Naturae.

Come riconoscere i capelli secchi?

È piuttosto facile riconoscere i capelli secchi. Prova a strofinarli con i polpastrelli: se sono ruvidi e si elettrizzano facilmente, allora sono secchi.

Puoi imparare a riconoscere i capelli secchi anche solo con un semplice sguardo. Come si presentano? Appaiono spenti e opachi, aridi, sfibrati e con le doppie punte.

Potrebbero presentare squame aperte e sfilacciamenti sulle lunghezze e fino alla punta, a creare l’antiestetico “effetto a pennello o a scopa”. Il problema di questi capelli è la scarsa produzione di sebo che li rende più inclini a spezzarsi.

Le ghiandole sebacee alla base del follicolo pilifero da cui ha origine il capello secernono il sebo che crea un mantello idro-lipidico protettivo del cuoio capelluto.

Nel capello secco, questa secrezione è scarsa, ed ecco che i capelli appaiono aridi, stopposi e disidratati. Inoltre, capita spesso che persone con capelli secchi abbiano anche il cuoio capelluto secco e desquamato, con la formazione di forfora e la comparsa di prurito. È necessario fare attenzione, perché la cute potrebbe facilmente irritarsi.

Mini identikit dei capelli secchi

Si sporcano poco facilmente dopo alcuni giorni dal lavaggio; non appaiono unti ma opachi, si spezzano con facilità e alla vista risultano sfibrati.

Quali sono le cause dei capelli secchi?

Oltre alla natura stessa del capello, trattamenti chimici, (come per esempio shatush, balayage, mèches, colorazioni o colpi di sole)utilizzo frequente di prodotti aggressivi, phon e piastre ad alte temperature possono sfibrare i capelli, che diventano disidratati e spenti.

Anche agenti inquinanti, stress, stanchezza, carenze nutrizionali e uno stile di vita scorretto possono incidere notevolmente sulla robustezza e la lucentezza del capello.

Capelli secchi dopo l’estate, perché?

Specie dopo le vacanze al mare, i capelli appaiono spesso più danneggiati. Questo perché l’eccessiva esposizione al sole, alla salsedine o al cloro della piscina sottopongono il cuoio capelluto a uno stress ossidativo maggiore rispetto alle altre stagioni, rendendo così i capelli più sfibrati e rovinati. Hai utilizzato i nostri prodotti per una corretta Protezione Solare Capelli, vero?

Per esempio, lo Shampoo Doposole contribuisce ad attenuare i danni provocati da sole, salsedine e cloro, soprattutto grazie all’estratto di Fico d’India, con azione idratante, lenitiva ed emolliente, in associazione a un particolare ingrediente che aiuta a ridurre i sali che possono danneggiare i capelli, lasciando la chioma soffice e morbida.

Dopo il lavaggio dei capelli e prima dell’asciugatura, puoi applicare il Balsamo Doposole, distribuendo il prodotto con l’aiuto di un pettine (il nostro Pettine in legno a denti larghi è perfetto), massaggiando e insistendo sull’estremità dei capelli ancora umidi. Oltre all’estratto di Ficod’India, dalle proprietà idratante, lenitiva ed emolliente, in questo prodotto puoi trovare la Vitamina E, che rafforza il cuoio capelluto e ravviva la brillantezza dei capelli.

Perché si formano le doppie punte?

Le doppie punte si formano per la mancanza di idratazione e nutrimento sulle lunghezze. Quando il sebo che produciamo non arriva a nutrire completamente le lunghezze, i capelli si desquamano e perdono elasticità e compattezza sulle punte, che si spezzano.

Come prevenirle?

È bene evitare fonti di calore ad alta temperatura come phon, ferro, piastra, specie se di scarsa qualità.

Allo stesso modo, meglio non sottoporsi a trattamenti chimici frequenti, magari eseguiti da mani poco esperte o con prodotti aggressivi e non sicuri. La sovrapposizione di sostanze trattanti favorisce la formazione delle doppie punte.

Dal parrucchiere o dalla parrucchiera, è possibile utilizzare un termoprotettore sulle lunghezze prima di agire con gli strumenti a caldo, e limitare decolorazioni, stirature e altre pratiche invasive. Inoltre, è bene evitare di avvicinare troppo il phon alla spazzola durante la messa in piega.

Cosa evitare di fare in caso di capelli secchi?

Oltre ai suggerimenti visti poco fa, in caso di capelli secchi sarebbe meglio non lavarli troppo spesso. Infatti, mentre chi ha un cuoio capelluto grasso con capelli oleosi può avere la necessità di farsi lo shampoo frequentemente, i capelli secchi dovrebbero essere lavati non più di tre volte alla settimana.

Questa semplice raccomandazione si estende anche ai capelli sottoposti a trattamenti chimici (come per esempio colorazioni o trattamenti liscianti) che probabilmente hanno reso più secchi i capelli.

Invece, in caso di punte secche con cute grassa, è consigliabile lavare i capelli con maggior frequenza, utilizzando un balsamo o una maschera sulle medie lunghezze e sulle punte.

I migliori prodotti naturali per la cura dei capelli secchi e con doppie punte

Officina Naturae ha a cuore la cura dei capelli. Scopriamo insieme quali siano i passaggi fondamentali per una hair care routine completa.

Prima di lavare i capelli, prova un trattamento con gli oli naturali 

Gli oli sono preziosi concentrati di principi attivi e possono essere d’aiuto nel trattamento dei nostri capelli, in vari modi.

Infatti, alcuni oli nutrono i capelli in profondità, li rendono flessibili e hanno un’azione lubrificante, riducendo la secchezza e migliorando il problema delle doppie punte.

Non solo. Il massaggio del cuoio capelluto con gli oli è consigliato per attivare la circolazione sanguigna e favorire la crescita dei capelli. Inoltre, il massaggio consente ai principi attivi di agire al meglio.

Gli oli svolgono poi un’azione protettiva dagli agenti esterni e contribuiscono a prevenire i danni del calore di phon, piastra e ferro.

Oltre al trattamento pre-shampoo, alcuni oli sono utili per sigillare la cuticola esterna e trattenere l’umidità all’interno della fibra capillare (azione impermeabilizzante), prima o dopo la piega, evitando la disidratazione del capello e la perdita di proteine.

In particolare, in caso di capelli secchi, sono particolarmente indicati questi oli essenziali, che trovi tra i nostri Oli Naturali:

    • Argan: contribuisce a rinnovare lo strato idro-lipidico della cute. Inoltre, i suoi nutrienti stimolano l’ossigenazione tra le cellule e neutralizzano i radicali liberi. Puoi provare il nostro olio di Argan Biologico Puro al 100%.
    • Jojoba. È sebo-affine e ha un’azione idratante, emolliente e antiossidante, utile contro la forfora e perfetto per nutrire il cuoio capelluto secco. Ti consigliamo il nostro olio di Jojoba Puro al 100%.
  • Lino: è solitamente consigliato per mantenere la chioma elastica e resistente, riducendo la formazione di doppie punte. Prova il nostro olio di Lino Puro al 100%.
  • Mandorla. Vanta proprietà emollienti, elasticizzanti e idratanti. È un valido olio da massaggio e protettivo, data la sua scarsa penetrabilità e il suo elevato potere lubrificante. Può essere usato anche puro. Ti suggeriamo il nostro olio di Mandorla Biologico Puro al 100%.
  • Ricino: spesso miscelato con altri oli, è tradizionalmente consigliato per la sua azione rinforzante. Ti suggeriamo il nostro olio di Ricino Puro al 100%

Iniziamo con il lavaggio dei capelli 

Bagna tutta la chioma con acqua tiepida, distribuendo una piccola quantità di shampoo. Massaggia bene per attivare il microcircolo e far sì che i capelli assorbano adeguatamente gli attivi idratanti e nutrienti dello shampoo.

Lascia agire il prodotto e sciacqua con acqua fresca. Sui capelli ancora umidi, applicherai il balsamo oppure, in alternanza, la maschera per capelli, per contribuire a sigillare la struttura del capello. Scopriamo insieme quali prodotti sia meglio utilizzare.

Utilizza uno shampoo naturale idratante, rigenerante e rivitalizzante

Tra i nostri numerosi prodotti dedicati alla cura dei capelli, abbiamo ideato la linea onYOU, completa per ogni esigenza.

Include prodotti di origine naturale e senza siliconi, parabeni e solfati come Sodium Laureth Sulfate e Sodium Lauryl Sulfate, troppo aggressivi sui capelli e sulla cute. Non solo: non dimentichiamo mai il rispetto del Pianeta, elaborando packaging sostenibili per ridurre l’impatto ambientale!

A tal proposito, noi di Officina Naturae ti consigliamo il nostro Shampoo per Capelli Secchi e Doppie Punte. Contiene le proteine della Mandorla che forniscono preziosi elementi nutritivi alla cute e ai capelli, donano idratazione e proteggono la pelle dall’azione dei tensioattivi, come fanno anche le proteine del Grano, che svolgono anche un’azione nutriente.

Un ruolo importante è rivestito dall’olio di nocciolo di Albicocca biologico. È ricco di minerali e vitamine A, B ed E: restituisce lucentezza e morbidezza ai capelli senza ungerli e conserva il fisiologico equilibrio del cuoio capelluto.

Inoltre, abbiamo pensato anche alla salute dell’ambiente, perché la formula di questo shampoo è certificata ecobio e il flacone è realizzato in plastica riciclata post consumo, per ridurre l’impronta ecologica.

E se ho i capelli secchi con cute irritata e forfora?

Capita molto di frequente che il cuoio capelluto sia talmente secco e irritato da desquamarsi e causare la tanto odiata forfora secca, con prurito e rossore della cute.

In questo caso, potresti alternare l’uso dello shampoo specifico di cui abbiamo parlato al nostro Shampoo per Cute con Forfora, naturale e a formula certificata ecobio, con estratti di semi di Sedano e Ortica bio, contro la forfora e la caduta dei capelli.

Balsamo o maschera (o entrambi)?

Questi due prodotti agiscono in modo differente sul capello e possono essere complementari. Vediamo insieme come distinguerli.

Che funzione hanno balsamo e maschera

Il balsamo è noto anche come conditioner. Ha lo scopo di “condizionare” i capelli, appunto, cioè disciplinarli, renderli morbidi, ben districati, brillanti, diminuire l’attrito tra le ciocche e prevenire l’effetto crespo.

Perciò, il balsamo contribuisce a migliorare la sensazione, la gestibilità, l’aspetto della chioma. Il balsamo interviene sulla parte esterna e superficiale del capello, rafforzandola e proteggendola dagli agenti aggressivi.

La maschera, invece, ha la funzione di idratare, riparare e nutrire i capelli in profondità. La maschera reintegra l’umidità all’interno del capello, rafforzandone la struttura e restituendo elasticità, idratazione e lucentezza alla chioma.

Quindi, il balsamo interviene sulla superficie del capello, mentre la maschera agisce nella parte più interna: proprio per questo puoi utilizzare questi prodotti come complementari.

Composizione e consistenza

Qui la prima differenza è nella consistenza o texture: solitamente, il balsamo ha una consistenza cremosa e facilmente risciacquabile; la maschera è più densa e pastosa.

Anche la composizione è differente. Solitamente, il pH di un balsamo è leggermente acido (circa 4.5): ciò consente al prodotto di chiudere le cuticole e rendere i capelli più districati e brillanti.

Invece, il pH della maschera si aggira intorno a 5.5. Ciò permette al prodotto di aprire le cuticole e migliorare il nutrimento e l’idratazione nella struttura interna del capello.

Come applicare balsamo e maschera?

Puoi utilizzare il balsamo dopo lo shampoo, sui capelli umidi, dopo averli tamponati con un panno morbido. Il prodotto va applicato sulle lunghezze e sulle punte, lasciando in posa qualche minuto. Dopodiché, si procede al risciacquo.

La maschera più comunemente utilizzata è quella post-shampoo. Di solito, va applicata dopo il lavaggio e tenuta in posa per una decina di minuti, dopodiché va risciacquata.

Con quale frequenza utilizzare balsamo e maschera?

Per mantenere sana la fibra del capello, è consigliabile utilizzare il balsamo ogni volta che si fa lo shampoo; invece, la maschera va applicata almeno una volta alla settimana.

Come hai potuto notare, le funzioni di questi due prodotti sono leggermente differenti, perciò l’ideale è utilizzarli in combinazione per ottenere i migliori risultati sui capelli.

Sui tuoi capelli secchi, applica un Balsamo rinforzante, idratante e rivitalizzante

Sui capelli ancora umidi, dopo averli tamponati con un panno morbido, puoi applicare il nostro Balsamo Capelli per Secchi e Doppie Punte, perfetto per idratare, nutrire e ravvivare i capelli dopo lo shampoo.

Contiene l’olio di Ricino bio ricco di vitamine, antiossidanti e sostanze importantissime per nutrire, rafforzare, e dare luminosità. Molto indicato anche per proteggere le punte dei tuoi capelli dall’azione sfibrante di piastra e phon.

Inoltre, l’estratto glicerico di Tamarindo svolge un’azione idratante, poiché è in grado di trattenere l’acqua, e antiossidante, per il contenuto di vitamine e minerali.

Anche il Balsamo ha una formulazione certificata ecobio e non contiene siliconi. La confezione è in 100% plastica riciclata post consumo, sicura per te e per l’ambiente.

Il nostro Balsamo è molto cremoso e ne basta davvero poco, da distribuire con un pettine a denti larghi: ti consigliamo il nostro Pettine in legno di Frassino, che districa delicatamente tutti i nodi. Massaggia bene le punte e poi risciacqua dopo alcuni minuti.

Alterna con una Maschera nutriente, condizionante e protettiva

Puoi alternare l’uso del balsamo all’applicazione della nostra Maschera per Capelli Secchi Nutriente, un vero concentrato di attivi preziosissimi per i tuoi capelli secchi e denutriti.

Contiene il burro di Cacao bio, ottimo per nutrire i fusti sfibrati e secchi. Inoltre, previene la formazione di doppie punte, contrasta l’effetto crespo e consente di districare meglio la chioma, restituendole il giusto volume.

Anche l’olio di Cocco contribuisce a nutrire e ammorbidire la fibra dei capelli, soprattutto quelli secchi e con doppie punte, oltre a fortificarli e dare brillantezza.

Invece, l’estratto di Uva ursina svolge un’azione astringente e purificante per la cute, mentre un fitocomplessodi estratti botanici, (che comprende Tussilago Butterfara, Achillea Millefolium e Cinchona Berries),stimola l’epidermide e agisce comeantiossidante. Infine, l’olio di Lino bio restituisce la corretta idratazione a cute e capelli.

Potevamo non aver pensato all’ambiente anche in questo caso? La formula di questa maschera naturale è certificata eco bio, e anche il contenitore è sostenibile e 100% riciclabile!

Cosa posso utilizzare in caso di capelli particolarmente stressati?

In questo caso ti suggeriamo l’utilizzo del nostro Shampoo Capelli Stressati. È particolarmente indicato sui capelli messi alla prova da trattamenti frequenti e aggressivi, come per esempio da colorazioni, phon, piastra.

In particolare, questo shampoo contiene l’estratto idrolizzato da Castagna biologica, che contribuisce a riparare la superficie dei capelli stressati, colorati e con le doppie punte. Inoltre, l’estratto di Equiseto biologico svolge un’azione elasticizzante sui capelli, nutrendoli e rinforzandoli.

Il prodotto agisce anche come termoprotettore, poiché previene i danni delle alte temperature di phon, piastra e ferro arricciacapelli.

Puoi utilizzare questo shampoo in associazione al Balsamo Capelli Stressati, ad azione ristrutturante e protettiva del capello, sempre grazie all’azione dell’estratto idrolizzato da Castagna biologica, unitamente all’olio di Argan biologico, dall’azione nutriente e idratante.

Da oggi, i tuoi capelli non saranno più di paglia, ma avrai una bella chioma morbida e fluente da sfoggiare con orgoglio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *