Materie prime a “km 0”, etiche e biologiche da piccole aziende italiane


Alcune materie prime di origine vegetale di un detergente o di un cosmetico, anche ecologico, (come l’olio di Cocco o di Palma) percorrono spesso decine di migliaia di chilometri per giungere nel laboratorio di produzione. Trasporti che comportano notevoli emissioni di CO2, con conseguenze disastrose per il clima del nostro pianeta.

Inoltre, spesso la sicurezza della loro origine e del processo di trasformazione non è garantita: innanzitutto, vi è il rischio che queste materie provengano da coltivazioni intensive che compromettono la biodiversità locale o intaccano terreni destinati normalmente alla produzione alimentare, privando le popolazioni locali del loro sostentamento. Durante le fasi di lavorazione che avvengono in loco c’è la possibilità di contaminazioni con altri elementi che possono risultare dannosi per l’ambiente e per la salute. Altri scenari frequenti connessi con l’importazione, sono lo sfruttamento idrico, il consumo di petrolio e condizioni poco favorevoli per i lavoratori.

 

Quali garanzie finali ha, allora, il consumatore che crede di aver acquistato un prodotto etico e con un impatto ambientale assente o quasi?

 

Noi, da produttori sensibili e consapevoli, nell’ottica di rendere le formule dei nostri prodotti sempre più sostenibili, abbiamo nel tempo selezionato i nostri fornitori cercando sempre più di accorciare la filiera produttiva.

 

Ci è sembrato appropriato assimilare il concetto di “km 0”, proprio del settore agro-alimentare, ai nostri processi produttivi, trasformandolo in un obiettivo concreto a cui tendere costantemente.

 

Nelle nostre linee di prodotti più recenti, abbiamo privilegiato l’uso di tensioattivi da oli italiani, materie prime facilmente reperibili a brevi distanze e/o provenienti da piccole aziende con metodi di agricoltura biologica e comportamento etico nei confronti dei propri dipendenti.

 

È nata, quindi, la linea di detergenti Solara, certificata ICEA Eco-Bio ed Eco Detergenza, la prima che utilizza, come tensioattivi, ingredienti a “km 0”, come gli oli italiani di Brassica Carinata e di Oliva, limitando al massimo l’uso dell’olio di Cocco ed evitando l’uso dell’olio di Palma.

 

Segue questi principi anche la linea cosmetica per bambini Biricco, anch’essa certificata ICEA Eco-Bio Cosmesi, che contiene l’estratto di Mela Cotogna biologica italiana, un prezioso ingrediente da un frutto quasi dimenticato ma ricco di proprietà emollienti e nutritive per la pelle.

 

Persino per gli accessori che accompagnano alcune linee di cosmetici (come ad esempio le nostre pochette, la ciotola in caolino puro, ecc.) privilegiamo il made in Italy, utilizzando materie prime italiane e favorendo la fornitura da piccole aziende con una loro storia e una loro etica di produzione e che si impegnano a tutelare l’ambiente in tutta la filiera.

 

Questo è solo l’inizio di un percorso di ricerca e sviluppo di materie prime a minor impatto che abbiamo iniziato da tempo e che porteremo avanti, investendo sempre più energie, risorse e passione.