Economia solidale e sostenibile


Quanti produttori di detergenti e cosmetici “verdi” si preoccupano di fare rete con le realtà dell’economia solidale?

 

Per noi un prodotto “eco” deve essere anche “etico” ed “equo”, due qualità che si traducono nella nostra volontà di creare rete e cooperare con comunità direttamente coinvolte nella produzione.

 

Ragazza Chepang con un cesto di semi di Chiuri

 

È il caso del gruppo etnico dei Chepang, uno dei più piccoli, poveri e marginalizzati presenti nel Nepal centrale.

Tramite una ONG locale abbiamo intrapreso, sin dal 2004, un rapporto di cooperazione per la fornitura del Burro di Chiuri – un burro (ghee) vegetale utilizzato da millenni proprio dalla popolazione dei Chepang – elemento che caratterizza la prima linea di cosmetici di Officina naturae.

 

Non solo, dedichiamo, quindi, le nostre energie allo sviluppo di formulazioni naturali che contengono componenti vegetali con spiccate caratteristiche funzionali e bio-ecologiche ma le arricchiamo di un valore aggiunto acquisito tramite l'importazione da un’area del mondo in sviluppo, come il Nepal, tramite progetto equo e solidale.

 

(Co-)operando in questo modo, infatti, sosteniamo l’economia nepalese e la micro-economia dei Chepang, restituendo loro dignità e riscatto dal punto di vista socio-culturale.

Inoltre, l’ambiente locale rimane inalterato, dal momento che la coltivazione degli alberi del Chiuri è adatta a terreni impervi e migliora la qualità del suolo.

 

Villaggio Chepang circondato da alberi di Chiuri

 

Uniamo, infine, alla nostra costante ricerca sui principi vegetali utilizzati per la cura del corpo, la certezza del sapere tradizionale unico di questa popolazione, consolidato nei secoli.