Solara o Officina naturae: quali le differenze?


Solara o Officina naturae: quali le differenze?

Come la maggior parte dei detergenti ecologici o biologici, la linea detergenti Officina naturae è realizzata utilizzando l'olio di Cocco come principale fonte per ricavare i vari ingredienti. Nella continua ricerca del prodotto più sostenibile, ci siamo chiesti se fosse possibile ricavare le stesse molecole da un olio italiano. Dopo più di un anno di ricerca, siamo riusciti a ottenere degli ingredienti idonei per la produzione di detergenti, ricavandoli da olio di Brassica ed olio di Oliva.

È nata così Solara, la nostra prima linea di detergenti eco biologici a km 0!

Solara è stata formulata utilizzando oli vegetali italiani e limitando l'uso dell'olio di Cocco o di Palma.

I punti di forza della nuova linea:

Ingredienti a km 0
Materie prime italiane, reperibili facilmente, a breve distanza, la cui coltivazione, lavorazione e trasporto hanno un basso impatto ambientale. Le materie prime vegetali sono state selezionate in modo da non intaccare le produzioni destinate al consumo alimentare.

Formule concentrate ed economiche
Nuove formule particolarmente concentrate, il cui dosaggio è più basso rispetto agli altri detergenti Officina naturae. Il costo di ogni singolo lavaggio, grazie alle dosi ridotte, è competitivo anche nei confronti degli equivalenti prodotti convenzionali.

Certificazioni e test
Tutti i prodotti sono certificati Eco Bio/Eco Detergenza ICEA, quindi garantiscono un basso impatto ambientale e un'efficacia paragonabile a un prodotto convenzionale. I prodotti che vengono a contatto con la pelle sono dermatologicamente testati e sono nickel tested.

Rispetto per gli animali
Tutti i prodotti rispettano il disciplinare VeganOK

Perché questa nuova linea di Officina naturae?
Avevamo già escluso i tensioattivi derivati dal petrolio, per evidenti problemi etico-ambientali, ma era possibile fare di più?

Ci eravamo posti da tempo la domanda su quanto fosse sostenibile per l'ambiente utilizzare solamente tensioattivi derivati dall'olio di Cocco e così ne abbiamo analizzato il ciclo di produzione.

L'olio di Cocco, prima di diventare una materia prima adatta ad essere utilizzata nella formulazione di un detersivo o cosmetico, deve subire una serie di trasformazioni:

  • raccolta delle noci in paesi lontani;
  • lavorazione ed estrazione dell'olio;
  • confezionamento e stoccaggio;
  • trasporto per decine di migliaia di chilometri;
  • trasformazione in materia prima adatta all'uso in un detergente o cosmetico.

Ci siamo quindi posti, come sempre, una serie di domande.
Quanto di questo olio si può in effetti considerare ancora olio vegetale quando arriva in Europa per la sua trasformazione?

Quanto petrolio si è consumato per produrre una singola molecola di origine vegetale, in tutti i diversi passaggi della sua lavorazione, trasformazione o del suo lunghissimo viaggio?

È così nata Solara, la prima linea di detergenza ecologica di Officina naturae con materie prime italiane a km 0.

 

Commenti Scrivi un commento

ivana

Salve, ho preso i vostri detersivi bio su sorgentenatura e volevo farvi i miei complimenti, mi sto trovando benissimo. Li ho presi perchè con la nascita della mia bimba cercavo qualcosa di più naturale. Per il momento ho provato sia quello per la lavatrice che quello per la lavastoviglie, entrambi ottimi. Al prossimo giro penso proverò anche altri vostri prodotti. Grazie e continuate così :)

heinz

Solara mi pare sia un bell'approccio a produzioni "km 0" (per dire col minore impatto ambientale derivante dal trasporto), ma come cittadino (GAS) è possibile accertarsene - per esempio con una visita ai vostri laboratori e ai vostri produttori italiani? Grazie!

Risposta di Officina Naturae: Buongiorno e grazie, il suo commento ci dà modo di spiegare che la documentazione di provenienza delle materie prime da origine italiana è depositata presso un ente certificatore terzo (ICEA) che verifica periodicamente la tracciabilità degli ingredienti con ispezioni presso il nostro polo produttivo. Senza queste certificazioni noi non potremmo dichiarare sui nostri prodotti la provenienza a “Km 0”.