Cura del bambino: consigli per il baby bagnetto


Cura del bambino: consigli per il baby bagnetto

Alla tenera età, è molto importante il bagnetto del bambino, sia per la detersione della sua pelle delicata, che come occasione quotidiana di gioco e coccole. Sin dai primi mesi il contatto con l’acqua non è completamente nuovo al bimbo, che ha vissuto prima della sua nascita in un ambiente molto simile, nella pancia della mamma: ora il bagnetto darà modo al bambino di giocare con l’acqua e, allo stesso tempo osservare la sua mamma da una diversa prospettiva.

 

Bagnetto Bimbi: giochi e bagnoschiuma

 

Quando iniziare a fare il bagnetto

 

Anche se il bambino ha già familiarità con l’acqua, è preferibile iniziare a fare il bagnetto appena dopo che è caduto il cordone ombelicale, quindi dopo una settimana circa dalla nascita. In questo modo, si favorisce il disseccamento e il distacco del cordone. Nel frattempo, per lavare il bambino si può tamponare la sua pelle delicatamente con una morbida spugna inumidita.

 

Quando è il momento giusto per fare il bagnetto

 

L’orario ideale per fare il bagnetto può essere a sera, prima dell’ultima poppata e prima della nanna (sconsigliato farlo dopo mangiato). In quel momento, dopo una lunga giornata, il bagnetto aiuta il bimbo a rilassarsi, ancora di più se il contatto con l’acqua non gli piace molto, perché nelle ore serali è più stanco e meno vivace. Meglio se ogni giorno, quando il bimbo è in perfetta salute, mentre va evitato con raffreddore, febbre, otite o coliche.

 

Bagnetto dei bambini: quale bagnoschiuma

Dove fare il bagnetto

 

Indispensabile per il bagnetto è una vaschetta che si può comprare nei negozi o e-commerce che vendono articoli per bambini. Oggi ci sono vari modelli: da quelle adatte alla vasca da bagno, che si possono poggiare su appositi supporti, a quelle di dimensioni adatte per il box doccia a quelle con fasciatoio incorporato. Hanno solitamente forme ergonomiche e tutte un foro per lo scarico dell’acqua, per cui è meglio appoggiare la vaschetta nella vasca o nel piatto doccia, anche per usufruire della doccetta per il risciacquo.

Se non si dispone della vaschetta, il bagnetto si può fare anche nel lavabo del bagno, l’importante è che sia abbastanza concavo per contenere una decina di centimetri d’acqua e che si utilizzino determinati accorgimenti per far sì che il bambino non scivoli e si faccia male.

 

Cosa usare per il bagnetto

 

Altro occorrente durante e dopo il bagnetto:

  • una caraffa leggera di plastica, utile se non si ha la doccetta;
  • alcuni giocattoli a prova d’acqua che servono a distrarre in caso di pianti e capricci;
  • un termometro per l’acqua utile solo finché non ci si abitua a sentire la temperatura giusta;
  • un bagnoschiuma per bambini (ne parliamo in un paragrafo a parte) o dell’amido di riso;
  • un accappatoio per bambini o un asciugamano morbido con cappuccio;
  • un asciugacapelli a più velocità/temperature;
  • una crema baby per il corpo (opzionale);
  • una lozione baby per il massaggio (opzionale).

 

Come fare il bagnetto

 

Il neonato, che non è in grado di stare ancora seduto, non va lasciato nella vaschetta ma va sostenuto con un braccio piegato “a conchetta”, che deve tenere sia la testa che la schiena. Quando il bimbo ha acquisito un po’ più di equilibrio e può stare seduto si può poggiare nella vaschetta ma, attenzione, non va mai lasciato solo! Va sempre tenuto in modo che non scivoli o con un movimento brusco non finisca completamente nell’acqua.

La temperatura dell’acqua del bagnetto deve andare dai 32 ai 36 °C, e va misurata con il termometro apposito, oppure, con la mano o il gomito, dopo aver acquisito un po’ di pratica, mentre quella dell’ambiente dove si fa il bagnetto dev’essere moderatamente calda, per evitare sbalzi che possano far raffreddare il bambino.

 

Il bagnetto con amido

 

La pelle del bimbo è così delicata che inizialmente è sufficiente fare un bagnetto con acqua e amido di riso: basta sciogliere un paio di cucchiai di amido in acqua tiepida, agitando un po’. Rinfresca la pelle ed è, quindi, ideale per il bagnetto specialmente in estate. L’Amido di Riso Biologico Biricco, per esempio, contiene anche estratto di Mela Cotogna biologica, un ingrediente dalla particolare azione emolliente e addolcente, perfetto per la pelle delicata del bambino e tendente ad arrossamenti.

 

Bagnetto dei bambini: il bagnoschiuma dopo i 6 mesi

 

Il bagnetto con il bagnoschiuma

 

Esistono tanti tipi di bagnoschiuma per i bimbi. Importante è sceglierne di naturali e in base all’età: quelli indicati per bambini da 0 a 6 mesi, hanno un pH molto simile a quello della pelle del bambino e sono ideali per lavare sia il corpo che i capelli dei bambini. Consigliamo il nostro Bagnetto Cremoso Biricco, che è senza profumo, per evitare eventuali reazioni cutanee, e contiene sempre Mela Cotogna biologica, quindi ideale anche per il lavaggio dopo il cambio pannolino.

Si riempie il palmo della mano con un po’ di prodotto e si massaggia delicatamente la pelle o i capelli del bambino. Poi si risciacqua abbondantemente con l’aiuto di una doccetta e un getto delicato o con l’aiuto della caraffa, versando l’acqua a poco a poco, reclinando un po’ la sua testa all’indietro e facendo, comunque, sempre attenzione a evitare di far andare il bagnoschiuma negli occhi del bambino (anche se il bagnoschiuma non dovrebbe creare lacrime).

Bastano 5 minuti per tutta l’operazione.

Quando il bimbo è più grande, dai 6 mesi in su, il bagnetto può arrivare anche a durare 15 minuti, senza andare oltre ma usando sempre un bagnoschiuma adatto delicato per la sua pelle. Sarà meno complicato, perché il bimbo sta in acqua più volentieri. In ogni caso, l’utilizzo di un Bagnoschiuma Baby per corpo e capelli, come il nostro, facilita l’impresa! Si può usare una spugnetta morbida su cui diluire il prodotto, da massaggiare sempre delicatamente per poi proseguire con il risciacquo.

 

Occorrente da usare dopo il bagnetto dei bambini

 

Dopo il bagnetto...

 

Asciugare il bambino con un accappatoio per bimbi o un asciugamano morbido (ce ne sono anche con cappuccio), precedentemente lavato con apposito detersivo per bucato bimbi. Noi consigliamo di sostituire l’uso di talco con la polvere di amido di riso che assorbe naturalmente l’umidità del bagnetto, senza ostruire i pori della pelle, e dà un fresco sollievo che rilassa molto il bambino. Può essere, infatti, usata anche in caso di eccessiva sudorazione.

Se necessario, asciugare velocemente i capelli con un phon a calore moderato e bassa velocità, tenendolo staccato dalla corrente durante il bagnetto e lontano dalla portata del bambino durante l’asciugatura.

Per un massaggio dolce sulla pelle del bambino, che favorisce anche la nanna, si può usare una crema o una lozione per il corpo (come la nostra Crema Corpo Baby Biricco, con Mela Cotogna bio) oppure un olio vegetale (come il nostro Olio Massaggio Baby, da oli biologici spremuti a freddo e senza profumo), massaggiando delicatamente la sua pelle.

 

Dopo tutte queste attenzioni il tuo bambino sarà pronto per una dolce nanna che gioverà anche a te! ;-)

 

Commenti Scrivi un commento

Nessun commento inserito. Scrivi tu il primo!