Pulizie ecologiche di casa: la cucina (seconda parte)

Vuoi vivere in una casa pulita in modo naturale, quotidianamente? Raccontarti come pulire casa da cima a fondo in maniera semplice, con pochi prodotti ecologici, è sicuramente utile, non solo a te ma anche al nostro Pianeta. Ripartiamo da un ambiente impegnativo, come la cucina

Nell’articolo dedicato a come pulire la cucina (prima parte) avevamo parlato di come pulire i fornelli della cucina, il piano cottura, il forno, la cappa, i mobili e i pensili. Con questa seconda parte, completerai l’opera per avere una cucina talmente pulita da fare invidia a un ristorante stellato!

Come pulire le piastrelle della cucina in ceramica e gres

Immagina che, nel cucinare un gustoso piatto per il pranzo, ti cada l’occhio su un angolo nascosto del muro, punteggiato di schizzi di caffè, pomodoro e grasso. Ti chiederesti come pulire le piastrelle senza fare troppa fatica e la soluzione è presto detta: lo Sgrassatore Universale Solara!
Mentre se hai fughe delle piastrelle annerite dall’umidità derivata dai vapori di cottura, torna utile lo Smacchiatore Igienizzante Solara. Entrambi vanno spruzzati (a debita distanza e indossando guanti protettivi) e lasciati agire per qualche minuto. Utile, per strofinare bene le fughe, può essere un vecchio spazzolino da denti. In alternativa allo Smacchiatore, puoi creare una pappetta con il Percarbonato Sbiancante e un po’ d’acqua. Poi rimuovi tutto con un panno umido.

Come pulire frigorifero e freezer in poche mosse

Se la cucina dev’essere il regno del pulito, ci sono nemici sempre in agguato: per esempio, muffe e cattivi odori nel frigo. Il frigorifero deve essere necessariamente pulito, perché è il “magazzino” casalingo dei cibi freschi! Svuotalo riponendo i cibi temporaneamente in un ambiente fresco. Approfittane per sbrinare il freezer e pulirlo, se è mezzo vuoto:

    1. 1. spegnilo e stacca la spina;
    1. 2. prima di pulire lo scomparto frigo, riponi all’interno gli alimenti congelati, assicurandoti che possano stare al fresco per qualche minuto;
    1. 3. metti una ciotola di acqua bollente all’interno e chiudi lo sportello;
    1. 4. dopo qualche minuto il ghiaccio inizia a staccarsi, rimuovilo con una spatola che non graffi;
    1. 5. se non c’è un foro di scolo, assorbi l’acqua con una spugna e procedi alla pulizia;
    1. 6. asciuga bene, poi, riponi gli alimenti in freezer;
    1. 7. prosegui con il frigo, tirando i ripiani da pulire uno per uno.

Puoi pulire frigo e freezer con acqua e qualche goccia di Detersivo Liquido Piatti Concentrato Solara, senza creare troppa schiuma, oppure con pochissimo Detergente Universale Concentrato Solara. Per una pulizia più profonda, spruzza, indossando i guanti, lo Smacchiatore Igienizzante e lascia agire per qualche minuto. Poi, rimuovi con un panno o una spugna inumidita.

Pulizia del lavello della cucina

Hai il lavello della cucina in acciaio o in ceramica? Sicuramente il calcare è il tuo tormento ma puoi rimuoverlo, anche da rubinetti e miscelatori, con l’Anticalcare Ecologico Solara. La presenza di Acido Citrico e Acido Lattico nella formula assicura efficacia e azione batteriostatica.
Per la pulizia quotidiana dei lavelli in pietra, marmo o materiali speciali, composti da mix di pietra e resina, utilizza il Detergente Universale o lo Sgrassatore Universale per lo sporco più ostinato. Evita l’uso di sostanze acide.
Se il tuo problema più frequente è come pulire lo scarico del lavello cucina, puoi procedere in due modi diversi a seconda che ci sia ristagno d’acqua o meno:

  • con ristagno: metti un bicchiere di Eco-Gel Lavastoviglie Solara nello scarico e lascialo agire tutta la notte, poi, al mattino versaci acqua bollente e lascia riposare per una ventina di minuti, poi smuovi con uno sturalavandino a ventosa;
  • senza ristagno: versa nello scarico 2 cucchiai di Percarbonato e 2 cucchiai di Acido Citrico, poi versa acqua molto calda, facendo attenzione a star lontano dallo scarico per la reazione improvvisa che avviene fra i due prodotti e che libera l’ostruzione; dopo aver aspettato qualche minuto, completa l’operazione facendo scorrere acqua calda e smuovendo con la ventosa.

Come pulire la lavastoviglie e mantenerla in perfette condizioni

Se hai la lavastoviglie, sai che ha bisogno di una certa manutenzione. Ecco due ricette curalavastoviglie da usare mensilmente:

      1. per eliminare il calcare depositato, riempi la vaschetta del detersivo di Acido Citricoin polvere e avvia un lavaggio di almeno 50 °C con la lavastoviglie vuota;
      2. per igienizzare, riempi la vaschetta con il Percarbonato e avvia un ciclo di lavaggio sempre ad almeno 50 °C: in questo caso, se inserisci anche tazze e piattini macchiati da tè o caffè, alla fine del lavaggio le ritroverai come nuove!

Di tanto in tanto puoi eliminare la patina di unto, che si potrebbe depositare all’interno col tempo, con lo Sgrassatore Universale. Se, invece hai il filtro intasato da grasso e residui di cibo, utilizza il Cura Lavastoviglie Solara, periodicamente ogni 1-2 mesi, riempiendo la vaschetta del detersivo (circa 50 ml). Chiudi lo sportellino e avvia un ciclo di lavaggio a vuoto ad almeno 50 gradi.

Hai preso, finora, appunti con tutti i nostri consigli? Non sono mai abbastanza! L’argomento “pulizie” è vastissimo e non si esaurisce qui. Torneremo a parlare di pulizie per aiutarti in ogni ambito nel quotidiano, sempre con l’intento di salvaguardare la salubrità degli ambienti in cui viviamo e la compatibilità con la natura! 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *